ON STAGE! FESTIVAL

Kit Italia
The International Theatre
Kit Kairos Italy Theatre

PROSA       

ON STAGE! FESTIVAL

L’America è di scena

Primo festival Teatro Americano in Italia

onstage-festival-offoff-teatro-roma

pastedGraphic.png

21  27 gennaio 2019

pastedGraphic.png

Spettacoli di prosa, musica, cinema, mostre e incontri.
Questi i temi: armi e stragi di massa nelle scuole, violenza contro gli omosessuali, dal Pakistan a Brooklyn due generazioni di immigrazioni al femminile.
Collaborazione tra On Stage Festival e Off/Off Theatre al fine di creare un dialogo permanente fra Italia e Usa che attivi scambi fra artisti e progettualità congiunte.  

Per gli spettacoli dell’OnStage! Festival non valgono le tariffe e le convezioni ordinarie del teatro.
Si prega di fare riferimento a quanto segue.

Ingresso agli spettacoli

  • € 15 intero
  • € 12 ridotto
  • € 10 convenzioni

Abbonamento libero a 6 ingressi a 80 Euro

Ingresso libero a letture, mise en espace e incontri
(programma completo sul sito ONStage! Festival)

Mattinée per le scuole, per informazioni:
didattica@onstagefestival.it

ON STAGE! FESTIVAL

Dettagli spettacoli

OnStage-festival-americano-teatro-theatre-offoff-roma-viagiulia-CRY-HAVOC

Martedì 22 gennaio – ore 21:00

Mercoledì 23 gennaio – ore 17:00

CRY HAVOC

Scritto e interpretato da Stephan Wolfert
Regia Eric Tucker
Con materiali di William Shakespeare
Traduzione Donatella Codonesu

Il folgorante incontro fra teatro e vita di un veterano

Wolfert affronta i demoni della guerra con un’enorme energia vitale e performativa, segnata dal dramma ma costellata di ironia, trascinando il pubblico verso un finale catartico. Nel testo sono inclusi alcuni dei più famosi discorsi di personaggi shakespeariani, anch’essi reduci di guerra, fonte di una riflessione sul tema del conflitto e sul difficile reintegro dei veterani nella società civile.

Maggiori informazioni

Martedì 22 gennaio – ore 21:00 

SHOOTER

by Sam Graber
directed by Katrin Hilbe
with Ean Sheehy, Ian Gould, David Perez-Ribada, Michael Gnat, Nicholas-Tyler Corbin
Produced by ManyTracks Inc.

Traduzione Valerio Soldà in collaborazione con il Dipartimento di Lingue e Letterature Straniere dell’Università di Roma Tre

Sono le armi il pericolo, o gli uomini che le impugnano?

Esplorando il problema delle sparatorie nelle scuole superiori, tutte commesse da uomini, lo spettacoloscava le oscure radici del problema, indagando il rapporto tra la violenza armata e l’identità maschile. Cosa offrono le armi a un uomo che ha perso la naturale sensazione di essere al proprio posto nel mondo?

Maggiori informazioni

Mercoledì 23 gennaio – ore 21:00 

DIRTY PAKI LINGERIE

di e con Aizzah Fatima
drammaturgia Cobina Gillitt
regia Erica Gould
traduzione Alessandra Porcù in collaborazione con il Dipartimento di Lingue e Letterature Straniere dell’Università di Roma Tre

Sesso, religione e politica in collisione mentre sei donne musulmane sventolano la propria lingerie

Il tema dell’integrazione oltre i confini economici, sociali, religiosi e sessuali. Un carosello di personaggi rappresenta con ironia un universo femminile pachistano-americano non stereotipato, mentre donne di diverse generazioni lottano per vivere in modo coerente con la loro visione in un mondo fortemente occidentale.

Maggiori informazioni 

Giovedì 24 gennaio – ore 21:00 

HEDY! The Life & Inventions of Hedy Lamarr

scritto e interpretato da Heather Massie
regia Blake Walton
traduzione Mariangela Paone in collaborazione con il Dipartimento di Lingue e Letterature Straniere dell’Università di Roma Tre

La vera storia di un’icona glamour di Hollywood genio della scienza 

La Stella del cinema hollywoodiano degli anni ’30 e ’50, nata a Vienna e conosciuta come la donna più bella del mondo, Hedy Lamarr, fu anche una scienziata. La sua principale invenzione, un sistema di trasmissione usato per le comunicazioni segrete, è oggi alla base della telefonia cellulare e di una miriade di altri sistemi wireless.

Maggiori informazioni

Venerdì 25 gennaio – ore 19:00

Sabato 26 gennaio – ore 21:00 

LURED

di Frank J. Avella
regia Frank J. Avella e Carlotta Brentan
con Brendan Daugherty, John DiMino, Cali Gilman, Kalen J. Hall, Marc Lombardo, David Joseph Volino e Carlotta Brentan
traduzione Michela Compagnoni in collaborazione con il Dipartimento di Lingue e Letterature Straniere dell’Università di Roma Tre

Bullismo e discriminazione dalle cronache ai social

Basato su fatti realmente accaduti in Russia, dove negli ultimi anni i gay sono stati perseguitati e torturati con la complicità del Governo e della Chiesa russa ortodossa. Gran parte dell’azione in LURED si basa su resoconti ed eventi reali, è un testo non lineare, brutalmente onesto, che nasce con lo scopo di sollevare l’attenzione su una tematica difficile e sempre più urgente.

Maggiori informazioni

Domenica 27 gennaio – ore 17:00 

EPT – A Collection Of Work

Emotions Physical Theatre Company
coreografo Shawn Rawls
direttore Tecnico Janette Rawls

Danzando in cerca della felicità

Estratti da tre diverse opere di repertorio della compagnia:

“Clinically Happy” – Spettacolo multimediale che pone lo spettatore nei panni di uno scienziato e i ballerini in quelli dei casi presi in esame.

“Walk” – Un percorso di fede e spiritualità verso il nostro credo più profondo, rito di passaggio e una esperienza intensamente personale.

“The Heart” – Un’avventura di danza, teatro e musica attraverso l’amore, per raccontare la lotta per la conquista dell’intimità e della sua bellezza.

Maggiori informazioni

ON STAGE! FESTIVAL

è anche MUSICA

Sara-Berni-OnStageFestival-OffOffTheatre-Roma-TeatrodiRoma

PIJI-OnStageFestival-OffOffTheatre-Roma-TeatrodiRoma

Venerdì 25 gennaio – ore 22:00

Sara Berni Blues Band

Sara Berni (voce) – Egidio Marchitelli (chitarre) – Muzio Marcellini (tastiere) – Mimmo Catanzariti (basso) – Gianni Polimeni (batteria)

Il più interessante gruppo blues italiano ha saputo creare una forte identità musicale reinterpretando una matrice statunitense. La band ha in repertorio tutti i classici del genere e presenterà una scaletta appositamente tagliata per raccontare una storia del blues “nostrano”.

Una voce straordinaria, che probabilmente avete ascoltato su Radio2 Rai con Max Giusti, apprezzato per anni come leader dei Bianca Blues e i 7 Soul… corista e spalla per i più grandi artisti italiani, spalla per Sting nel 2000, esponente bianca d’eccezione nelle più grandi rassegne e festival Blues, Gospel e Soul,  turnista per RDS, Radio Capital, Rai e Mediaset, autrice premiata dal Billboard Song Contest americano… Dal 2014 la Sara Berni Blues Band è considerata dal Big Mama di Roma, l’House of Blues italiana, la migliore band rappresentativa del genere per il nostro paese e viene programmata ogni mese.  Tra le collaborazioni vanta Dean Bowman, solista degli Screaming Headless Torsos.

Maggiori informazioni

Domenica 27 gennaio – ore 20:30 

Piji ElectroSwing Project

Piji (voce, chitarra manouche), Gian Piero Lo Piccolo (clarinetto), Egidio Marchitelli (live electronics & chitarra elettrica), Francesco Saverio Capo (basso), Andy Bartolucci (batteria)

Un concerto che mescola la canzone d’autore italiana a jazz moderno, swing ed elettronica. Una matrice decisamente statunitense per un progetto tutto italiano, in cui il fraseggio d’antan del clarinetto si unisce ai suoni più moderni delle chitarre elettriche, dei loop elettronici e degli effetti in tempo reale, alla solidità funambolica del basso e all’innovativo incastro ritmico tra elettronica e batteria acustica.

Piji Project – nata nel 2012, la band è stata ospite della trasmissione di Renzo Arbore “Quelli dello swing”, ha suonato al “Roma Jazz Festival” 2014 e 2018 (Rispettivamente Sala Petrassi-Auditorium e Parco di Casa del Jazz) e ha girato l’Italia in Festival e rassegne (Umbria Jazz, Pescara Jazz, Blue Note di Milano e Verona Jazz Festival, fra l’altro). Per due stagioni è stato il quintetto “resident” dell’Alexanderplatz Jazz Club.

Maggiori informazioni

11.7.2018
 

Comments are closed.